NOTIZIE

E-mail marketing di successo: il nuovo GDPR, l’Open Rate e il CTR
20
Giugno

E-mail marketing di successo: il nuovo GDPR, l’Open Rate e il CTR

L’e-mail marketing può essere uno strumento davvero efficace per mostrare un messaggio promozionale o informativo. È importante però che tutti i passaggi precedenti all’invio di una newsletter vengano eseguiti con particolare minuzia e attenzione.

Come prima cosa, le liste devono contenere contatti di cui siamo certi abbiano un reale interesse alla nostra azienda e ai prodotti che proponiamo. Ancora maggiore attenzione deve essere posta quando trattiamo dati personali o di contatto come le email. A tal proposito, il 25 maggio è entrato in vigore il nuovo Regolamento UE 2016/679, noto come GDPR, con lo scopo di rendere più trasparente e sicuro l’utilizzo dei dati personali.

Quando ci occupiamo di email marketing, ciò che vogliamo ottenere è un messaggio che sia il più chiaro e onesto possibile, ancora prima che efficace. Con le tante email che ognuno di noi riceve ogni giorno, bisogna fare in modo di non utilizzare “titoli furbetti”, poco chiari e fuorvianti, ciò che non vogliamo che accada e che dovremmo il più possibile evitare è finire nello spam.

Il compromesso che dobbiamo sempre tenere a mente è riuscire a scrivere un oggetto che, per l’appunto, non sia considerato “acchiappa click”, ma che allo stesso modo sia in grado di suscitare interesse a tal punto da portare l’utente ad aprire l’email per leggerne il contenuto.

Infatti, l’altro problema che si riscontra è il basso valore di “open rate”. Con questo termine si indica la relazione tra le email inviate e il numero effettivo di apertura delle stesse. L’obiettivo quindi, è di avere il più alto open rate possibile, creando comunicazioni in linea con il nostro target.

Un altro parametro a cui si pone particolare importanza è il CTR, il quale identifica quante volte un link posizionato all’interno della mail viene cliccato in relazione al numero di mail visualizzate. Il CTR permette di capire se la nostra call to action sta effettivamente sortendo l’effetto desiderato, come per esempio reindirizzare gli utenti ad un form di contatto, ad una landing page e via dicendo.

Contattaci, potremo aiutarti a realizzare campagne di e-mail marketing efficaci, di successo e secondo le normative vigenti.